Contenuto Principale
Venerdì, 29 Gennaio 2016 10:48

Perché solo maternità? Sia un diritto pure la cuginità

  • Sottotitolo: Qualcuno che vive nel vero progresso (non come noi arretrati italioti) ha messo a punto una legge che dà molti più diritti della Cirinnà: il suo nome è "Perchennò". Eccola in esclusiva.
Fr. Antonio Iannaccone

Mentre in Italia si discute sulla legge “Cirinnà” che vuole introdurre le famiglie con due papà (o due mamme), altrove, in un paese non troppo lontano, è in fase di approvazione un’altra legge, la “Perchennò”, il cui ideatore si è spudoratamente ispirato alla Cirinnà e ne ha tratto però norme molto più avanzate e progredite, nel nome dell’amore (love is love). Vediamo a confronto le due leggi punto per punto.

 

Cirinnà) Se una coppia gay desidera un figlio biologico, deve averlo (ricordiamo la procedura burocratica: si mette il proprio semino od ovulino in un utero affittato all’estero, si aspetta che sia pronto e poi il bimbo viene convalidato in Italia, non vi sbagliate).

Perchennò) Perché il desiderio deve valere solo per il figlio? E se io desidero lo zio o il cugino di secondo grado che non ho mai avuto? Per soddisfare ogni esigenza di love si può ricorrere al “frullatore di dna”, che mescola gameti della famiglia fino ad ottenere il parente voluto. Poi la procedura è uguale alla Cirinnà: si inforna l’impasto umano nell’utero voluto, si attende la cottura per 9 mesi e il nuovo zio è servito. Certo, uno zio neonato non è il  massimo della vita, ma l’età è un concetto soggettivo e il suddetto parente surrogato non si lamenterà se gli affibbierete qualche decina d’anni in più sulla carta d’identità.

 

Cirinnà) Se due persone si amano e uno dei due muore, l’altro deve ricevere lo stipendio del deceduto (reversibilità).

Perchennò) Esatto, ma perché questo deve accadere solo per gli sposati e i gay? Love is love e quindi dovunque c’è amore ci sia reversibilità, ecchediamine. Si propone quindi di dare la pensione della nonna deceduta al nipotino prediletto. Scusate, mi dicono che la reversibilità deve valere solo in caso di rapporti sessuali tra gli amanti. Beh, in tal caso, si distribuisca la pensione di Rocco Siffredi (e colleghi) a tutte le sue compagne cinematografiche, anzi – emendamento - solo a quelle amate per più di 20 minuti (lo so, love is love, ma non possiamo spingerci oltre, il paese non è ancora pronto).

 

Cirinnà) Vieta di comprare bambini in Italia, prevede solo di adottare in Italia un figlio acquistato all’estero.

Perchennò) E’ assolutamente contraria alla schiavitù in generale, prevede solo di convalidare in Italia l’acquisto di schiavi fatto all’estero.

 

Cirinnà) Prende atto che le unioni esistenti non sono solo quelle basate sulla coppia uomo-donna, ma anche sulle coppie uomo-uomo e donna-donna, a cui bisogna dare gli stessi diritti del matrimonio.

Perchennò) Prende atto, anzi attissimo, che le unioni sono moltissime e quindi estende i diritti matrimoniali a tutti i gruppi di due o più uomini o donne (per le altre specie o per i ragazzini stiamo lavorando, il paese non è ancora pronto) in cui ci sia amore. Come punto di riferimento per la legislazione si raccomandano la poligamia araba e il poliamore turistico thailandese.

 

Cirinnà) Se una persona vuole essere marito anche senza moglie (o viceversa), bisogna accontentarla.

Perchennò) Verissimo. Ma andiamo oltre. E se uno desidera essere calciatore ma non vuole toccare un pallone? Oppure, se uno vuole essere lavoratore anche se desidera il dolce far niente e dorme tutto il giorno? In tutti questi casi viene in aiuto il “Registro Universale”: in ogni città, comune, località sperduta sarà presente un libro bianco specialissimo dove ognuno potrà scrivere qualsiasi cosa voglia essere e sarà riconosciuto tale immediatamente dal Governo, dall’Unione Europea e dalle Nazioni Unite. Ah, potere dell’amore! L’unico limite sarà il principio di non-contraddizione: il paese non è ancora pronto ad accettare una persona che si dichiari contemporaneamente cieca e vedente, ma stiamo lottando contro queste discriminazioni inaccettabili.

 

Cirinnà) E’ una barbarie che un cucciolo di cane venga strappato alla mamma-cagna (Cirinnà dixit, quando era consigliere al comune di Roma).

Perchennò) L’assenza della mamma è un’indecenza non solo per i cuccioli di cane, ma anche di pesce, ragni, mosche e zanzare. L’unica eccezione è il cucciolo di uomo, il quale si può strappare alla mamma, ma solo all’estero e con regolare fattura (a dire il vero, il paese sarebbe anche pronto a evitare le fatture, ma qualche limite etico ci sembrava giusto metterlo).

 

Cirinnà) Il concetto di famiglia deve essere esteso, lo chiede il progresso.

Perchennò) Esatto, e infatti lo abbiamo allargato, solo molto di più della arretrata Cirinnà. Ora, scusate, devo andare a prendere mio nipote che alle 16 esce dal dopo-famiglia, poi andare in famiglia a ritirare l’auto nuova e infine alla famiglia a comprare un po’ di cibo già pronto, perché stasera miei familiari del lavoro vengono a cena da me e, si sa, non vorrei mai dover disturbare i familiari di pianerottolo…

 

[Pubblicato su La Croce del 29/01/2016]

Letto 2346 volte Ultima modifica il Giovedì, 04 Febbraio 2016 18:24

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.